Oggetto: modalità applicative art. 7-ter L.R. 20/2000.

Con l'entrata in vigore del RUE avvenuta il 06/04/2016, il Comune di Rimini ha reso operative le possibilità edificatorie riconducibili all'art. 7-ter della L.R. 20/2000 che, come noto, ha introdotto la facoltà di consentire deroghe alle altezze e alle distanze, nonché premialità costruttive finalizzate al raggiungimento di obiettivi di interesse pubblico attraverso il rinnovo del patrimonio edilizio esistente secondo modalità e criteri stabiliti dallo strumento urbanistico locale.

In questa prima fase tuttavia, la molteplicità di interventi ammessi dalla legge regionale, consentendo di fatto il superamento di statutive norme statali, impone una serie di chiarimenti allo scopo di addivenire ad una puntuale applicazione normativa in coerenza coi criteri che ne hanno ispirato la portata.

Per le notevoli implicazioni edificatorie, anche di natura civilistica, merita un preciso approfondimento il contenuto del comma 3-bis del menzionato art. 7-ter, che introduce la possibilità di demolire e ricostruire gli edifici esistenti allo scopo di riqualificare il patrimonio edilizio, perseguendo le note finalità di interesse pubblico richiamate al comma 2 dello stesso...

Continua a leggere

 

Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la informazioni nella  cookie policy. Cliccando su ok, acconsenti all’uso dei cookie.